Caproni Vol. 1 – I ricognitori Durante la Prima Guerra Mondiale “I Caproni” era sinonimo di grandi bombardieri strategici. In seguito la produzione aeronautica del Gruppo Caproni, con le sue sedi di Vizzola Ticino, Milano-Taliedo e Bergamo-Ponte S. Pietro, si specializzò in aeroplani di dimensioni intermedie. Si trattava di macchine polivalenti appartenenti a due filoni principali: quelli ad ala alta e quelli ad ala bassa e questi ultimi costituiscono la materia di questo volume. Si trattava essenzialmente di ricognitori tattici che, tuttavia, servirono anche per addestramento, collegamento, attacco al suolo, bombardamento leggero, controguerriglia e persino caccia notturna e siluramento. Furono di certo tra i primi aeroplani realmente polivalenti.